Pavimentazione Biostrasse

Uno degli argomenti più cari all’azienda è la salvaguardia dell’ambiente e l’ecosostenibilità delle lavorazioni che realizza.
Per questo motivo, si impegna e aggiorna continuamente sulle nuove tecnologie e sui materiali più sostenibili ed eco – compatibili.
Negli ultimi anni, si è optato per investire maggiormente nella questione, migliorando tutto il processo aziendale, da una maggiore e migliore gestione dei rifiuti prodotti dai cantieri ad un aggiornamento consistente del parco mezzi con l’acquisizione di macchinari meno inquinanti.

Questo sforzo è stato riconosciuto da società valutatrici esterne e ci ha permesso nel 2018 di acquisire l’attestazione ISO 14001:2015. Questa certifica che l’azienda adotta un sistema di gestione ambientale che rispetta la normativa ISO internazionale di riferimento.

A livello tecnico, gli addetti hanno acquisito conoscenze nell’utilizzo di pavimentazioni drenanti, quali Biostrasse.
Le classiche pavimentazioni, oltre ad essere realizzate con materiale inquinante, portano ad una impermeabilizzazione dell’area in cui vengono posate e di conseguenza risultano una delle cause del dissesto idrogeologico.

La pavimentazione Biostrasse, a differenza di quelle classiche, risulta essere drenante, ossia permeabile, ciò permette una migliore gestione sostenibile delle acque meteoriche, riducendo l’intaccamento delle condizioni microclimatiche del luogo in cui viene posato.
Inoltre, è priva di sostanze plastiche e derivati da carboni fossili, pertanto non vi è alcun rilascio di sostanze nocive.
Questa pavimentazione può essere sia pedonale che carrabile ed è disponibile in varie colorazioni, in base alle proprie esigenze.

 

CANTIERE DI VERGIATE (VA) – VIA DON E. LOCATELLI

Uno dei nostri interventi più significati, nel quale abbiamo adoperato la pavimentazione drenante Biostrasse, è stato il cantiere sito in Vergiate – via Don E. Locatelli, che prevedeva il completamento di una pista ciclabile a bordo strada e la realizzazione di un nuovo parcheggio pubblico.
A seguito di accurate indagini da parte dei progettisti, si è riscontrato che il terreno su cui doveva insistere il parcheggio risultava poco permeabile ed inoltre risultava ad una quota inferiore rispetto alla sede stradale e di conseguenza alla fognatura pubblica.
Visto quanto sopra, i progettisti non hanno ritenuto idoneo prevedere lo smaltimento delle acque meteoriche mediante il convogliamento delle stesse in pozzi perdenti e neanche mediante il collegamento in fognatura, pertanto si è optato per una soluzione alternativa quale la pavimentazione drenante Biostrasse.

Si può quindi tranquillamente affermare che questa pavimentazione risulta, grazie alle sua caratteristiche tecniche, sostenibile, esteticamente gradevole, ma anche pratica e funzionale in base alle esigenze della Committenza.

Alcune foto del lavoro eseguito: